Arvo Pärt – Tabula Rasa I, Stefano Guglielmin

32005015948

Tu che sviti l’agro dalla tua tabula
il cielo inuit, lo scroscio

il tintinnio dell’ora nel crine degli archetti
la falcitudine spinosa:tutto

Arvo Pärt: compositore estone, scioglie i nodi tecnici e concettuali per un più disteso mezzogiorno artico, in un impasto sottilissimo, un tintinnio, dove l’elegiaco, custodendo il tragico, lo consegna al sacro.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...