Nick Drake – Northern Sky, Marcello Marchetti

7d06722f378c453000b34152b5f62937

Quando si diventa adulti?
Non penso si tratti tanto di quando inizi a votare o a guidare, forse queste erano tappe più significative in epoche passate, in un certo senso purtroppo passate.
Intendo piuttosto quando si smette di ritenersi protetto (nel bene e nel male) da chi è responsabile per te e per le tue azioni, quando tra la vita e te stesso non ci sono più filtri ma sei tu che decidi senza dover più chiedere nulla a nessuno, almeno apparentemente.
Poi la questione peggiora quando volente o nolente devi diventare pure il punto di riferimento per qualcun altro.
E’ un potere enorme, da cui come sempre deriva anche un’enorme assunzione di responsabilità.
Tutto ciò mi si è improvvisamente riversato contro nella primavera-estate del 2013.
Mia moglie era incinta della nostra primogenita (nonché poi unica figlia) e ho attraversato la fase più difficile della mia vita, ancor più di quella dolorosissima causata dalla morte prematura di mio padre.
La sensazione che trasmutava in certezza che da lì a poco sarei diventato (almeno per un po’di anni..) il punto di riferimento per qualcuno che avrei dovuto guidare tra le avversità e i perché della vita mi stava uccidendo da dentro.
Da un lato sapevo che sarebbe stata un’avventura fantastica, dall’altro mi chiedevo se ne fossi stato capace, se una persona può sapere di esserne capace, se diventare genitore facesse cambiare veramente prospettiva di vita smettendo di centrare quest’ultima solo su se stessi ma mettendo qualcun altro definitivamente al centro.
Questa è la canzone tra le tante che ascoltavo che più associo a quel periodo.

“Would you love me for my money
Would you love me for my head
Would you love me through the winter
Would you love me ‘til I’m dead”

E queste le altre domande che balenavano nella mia mente con ansia, trepidazione paura e speranza.
Ma alla fine tutto si è illuminato nell’esatto momento in cui Lucia è nata.
Proprio in quel mentre mi sono accorto che i dubbi e le nubi, i pensieri e le perplessità, le ansie e le paure svaniscono e non ci pensi, non puoi e non devi pensarci più.
Perchè c’è Lei e tu darai sempre la vita per Lei. Tutto il resto nel mondo è confusione, egoismo, incertezza e una sola è la Luce (ok nel mio caso vale il nomen omen..) che ti può guidare nel tuo viaggio verso la speranza di aver vissuto la Vita lasciando qualcosa di buono e di bello in grado di renderti immortale.

“I never felt magic crazy as this
I never saw moons knew the meaning of the sea
I never held emotion in the palm of my hand
Or felt sweet breezes in the top of a tree
But now you’re here
Brighten my northern sky”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...