Bobo Rondelli – Hawaii da Shangai, Francesca Leoni

be9e1378b67b4e1691b479b6226b98fe

Sui cuori spezzati sono state scritte migliaia di canzoni, libri e film.
E io queste forme consolatorie le conosco tutte a memoria, perché hanno fatto da materasso per le mie innumerevoli cadute.
solo che ieri era una giornata veramente NO, una di quelle che neanche incontrare David Lynch mi avrebbe fatto passare la tristezza.
allora ho deciso di andare dai miei genitori, perché avevo bisogno di mangiare un quintale di lasagne e sciogliermi in pianto.
Ovviamente non accade mai così, perché non puoi dire ai tuoi genitori cosa stai combinando: loro però ti sgamano subito e cominciano l’interrogatorio.
A quel “cosa hai?” io rispondo “nulla, son stanca” e a quello segue il babbo che ancora mi dice: “lavori troppo, ma mangi abbastanza? non ti riposi mai”.
Ho ribattuto che ho appena ricominciato lo yoga e che ho trovato un’insegnante carina che mi fa lezione a casa sua, vicino alla Casa del Popolo di Castello.
A quelle parole, la faccia di babbo Leoni cambia improvvisamente e gli rivedo negli occhi la stessa nostalgia per la quale sono venuta lì, a cena da loro.
“Ah la Casa del Popolo di Castello, ti ricordi Anna Maria? ci abbiamo visto il concerto di Paolo Pietrangeli quando eravamo fidanzati”.
Mia mamma mette la sua mano sopra quella del babbo e sorride, lo guarda soltanto, non dice nulla.
Cn quello sguardo il malessere mi si scioglie in un istante, mi fermo alla Flog a sentire Bobo Rondelli e stamani, almeno per ora, non sembra che piova.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...