Tom Waits – Take It With Me, Dimaco

A1S6ryAtl2L._SL1500_

Mettere la chiave nella toppa, sentire il clic della serratura. Entrare e vedere solo il buio: non c’è nessuno.
Scansare le cose che neanche vedi sul pavimento, lasciate lì stamattina uscendo di fretta.
Non accendere neanche la luce. Basta quella del frigo, quando lo apri per prendere una birra.
Il cigolio quando ti siedi su una poltrona vecchia da buttare via, e il sibilo della lattina che si apre.
Nella gola il freddo della sorsata è amaro e dolce, violento e lieve. E’ bello. Dà pace.
E nel silenzio di questa casa vuota ricordare che qui una volta era tutto diverso.
Ascoltare quel pezzo di Tom Waits, che lo avrà scritto pensando che a qualcuno sarebbe servito, anzi, che gli sarebbe stato indispensabile.
Non servono proclami per dire che niente funziona più ma si va avanti.
Bastano undici righe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...