Wire – Outdoor Miner & Our Swimmer, Gianluigi Morosin

fotoeffetti.com__final_532363446659513949_

Un cut up tra due Ambulance Songs, “Outdoor miner” e “Our swimmer” degli WIRE

Mi è sempre piaciuto leggere di impressioni ricordi o altro nel ricordare o meditare sulla persistenza nella nostra memoria di canzoni.

Madeleines sempre pronte ad essere riscaldate ed assaporate di nuovo.

Reynolds, Bangs, Sofri, Guaitamacchi, Assante/Gastaldo, Blatto.. per me sono delle bustine da tè aromatizzate di musica da diluire nell’universo liquido acustico, in perfetta solitudine.

Magari per ricercare poi vinile, cd, cassetta o file da riassaporare quella song, o magari ascoltare per la prima volta un brano tanto importante o addirittura essenziale – vitale per altri ….

Ambulance songs…Non so.. ma collego questo titolo ad Ambulance Chasers di Wire. Immagino di gente che insegue ambulanze ????

Wire uno dei miei gruppi preferiti ed ogni loro album mi tras/porta in qualche zona spazio-temporale della mia vita.

Le più dense bustine sono Outdoor Miner , Our swimmer, the 15th . Mi ricordano passeggiate in una Londra perennemente grigia, non piovosa ma grigia; un grigio però permeato di creatività come via di fuga. Mi proiettata in qualche strada londinese, magari una grigia e umida Camden High road in un qualsiasi mese dell’anno, magari poco affollata .

Entrare ed uscire da un Record & Tape Exchange shop…

Se poi mi (ri)trovo realmente là , qualche bottone automaticomentale preme il play e partono a caso uno dei quei brani.
Wire è qualcosa di magico, le geometrie musicali e i testi surreali si mescolano e creano una alchimia unica. Il testo meta-patafisico di Outdoor Miner o iperrealista di Our swimmer potrebbe apparire in qualche antologia di letteratura inglese.

Dove aveva la testa Graham Lewis quando ha scritto quel testo?

Da un documentario su un un particolare tipo di insetto (il minatore serpentino-serpentine miner) che si nutre di clorofilla (underliner) sta l’epifania di Graham Lewis. La canzone suona un pop incontaminato critallino e il testo avrebbe fatto felice un Syd Barrett. Mentre Barrett era un poetico airy-fairy, i Wire rimangono sempre in perfetto controllo della propria follia.

La prima volta che ho ascoltato quel brano non ho capito assolutamente nulla del testo… mi chiedevo ma ..siamo (anche noi dei) minatori esterni?

OUTSIDE SWIMMER

Displaying an interest in forward propulsion
Our swimmer glides (moves) with no actual motion
The stroke he’s using needs timing and skill
The effect is graceful, but the progress is nil

Neither backwards nor sideways, it’s part of the thrill

No blind spots in the leopard’s eyes
Can only help to jeopardize
The element he performs in is perfectly still
No problems with friction, it’s easy for him
It is what he was born to, to swim and to swim

An outdoor life for a silverfish
Eternal dust less ticklish
Than the clean room, a houseguest’s wish

He turned head on tail, tail in head
He thinks that this cycle will get him ahead
Leaden-limbed, his state becomes alarming
Progress expected, not forthcoming

Face worker, a serpentine miner
A roof falls, an under-liner
Of leaf structure, the egg timer

The effect is graceful, but the progress is nil
It is what he was born to, to swim and to swim

He lies on his side, is he trying to hide?
In fact it’s the earth, which he’s known since birth

It is what he was born to, to swim and to swim

Eternal dust less ticklish An outdoor life for a silverfish

Face worker, a serpentine miner
A roof falls, an under-liner
Of leaf structure, the egg timer

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...